Africa, Oceano Indiano, Tanzania, Zanzibar

Bwejuu (Zanzibar): villaggio di pescatori, lunga spiaggia

Bwejuu (Zanzibar), Tanzania: villaggio turistico di pescatori, splendida lunga spiaggia di sabbia bianca, barriera corallina

Bwejuu è un tipico villaggio di pescatori nella parte sud-orientale dell’isola di Zanzibar (Unguja) in Tanzania. E’ la formazione insulare principale dell’arcipelago di Zanzibar. Ha una splendida lunghissima spiaggia rimasta selvaggia affacciata sull’Oceano Indiano. La posizione del villaggio costiero apertosi al turismo è immediatamente a sud della penisola di Michamvi. Si trova esattamente tra le due località di Dongwe (5,9 km a nord) e di Paje (3,4 km a sud).

In realtà, a Zanzibar lo sviluppo turistico del villaggio di Bwejuu ha creato nuovi posti di lavoro. Riguardano in particolare uomini e donne delle comunità locali. Così sono migliorate le loro condizioni di sussistenza oltre che culturali. Ma si sono diffusi anche gli operatori turistici. Ristoranti e bar sono posti lungo la spiaggia.

Intorno al villaggio di Bwejuu (Zanzibar) vi sono diverse fattorie di residenti locali che coltivano alghe. Questo è possibile grazie alle calde acque poco profonde della baia di Bwejuu. Tour dedicati a questa attività consentono di conoscerne ogni aspetto.

Spiaggia di Bwejuu

La spiaggia di Bwejuu è considerata tra le più incantevoli di Zanzibar, dell’Africa orientale e del mondo. E’ inserita in uno splendido ambiente naturale. La spiaggia è di fine sabbia bianca. Si allunga per una decina di chilometri ed è ampia. La delimitano alti alberi di palma da cocco. Quando si verifica il fenomeno della bassa marea diventa raggiungibile a piedi. Altrimenti un sentiero di sabbia conduce alla riva del mare. Occorre una decina di minuti per percorrerlo.

Indubbiamente a Zanzibar la spiaggia di Bwejuu è ideale per rilassarsi al sole e per nuotare nella grande laguna protetta. Si presta anche a lunghe passeggiate sulla sabbia. Sono accompagnate soltanto dal fruscio delle fronde di palma al soffio della brezza marina e dalle onde che lentamente lambiscono l’arenile. Così si possono ammirare tramonti romantici sull’oceano. A dire il vero, la spiaggia di Bwejuu a Zanzibar è sempre decisamente tranquilla e poco affollata. Le barriere coralline che la proteggono è incantevole da osservare praticando snorkeling e immersioni. Altre attività sportive molto praticate sono la vela e la pesca, ma anche kitesurf in alcuni mesi dell’anno.

In realtà, a Zanzibar lo sviluppo turistico del villaggio di Bwejuu ha creato nuovi posti di lavoro. Riguardano in particolare uomini e donne delle comunità locali. Così sono migliorate le loro condizioni di sussistenza oltre che culturali. Ma si sono diffusi anche gli operatori turistici. Ristoranti e bar sono posti lungo la spiaggia.

Intorno al villaggio di Bwejuu (Zanzibar) vi sono diverse fattorie di residenti locali che coltivano alghe. Questo è possibile grazie alle calde acque poco profonde della baia di Bwejuu. Tour dedicati a questa attività consentono di conoscerne ogni aspetto.

Paje

Lungo la costa orientale dell’isola di Zanzibar, il villaggio di Paje è distante 3,4 km verso sud da quello di Bwejuu. Vanta una lunga striscia di sabbia finissima e acque marine turchesi. E pure una serie di bar e locali notturni sulla spiaggia.

Parco Nazionale di Jozani Chwaka

Vicino a Paje, il Parco Nazionale di Jozani Chwaka è l’unico del genere sull’isola di Zanzibar. Protegge sia diverse specie di scimmie compresa la Colobus rossa, una varietà di uccelli. Dista 34 km verso sud-est dalla città di Zanzibar.

Related Posts