Asia, Oriente, Vietnam

Lago Hoan Kiem (Hanoi), Vietnam: attrazione in centro

Lago Hoan Kiem (Hanoi), Vietnam: sito di valore paesaggistico, culturale, ricreativo

Il lago Hoan Kiem (Ho Hoan Kiem) è una delle prime tappe turistiche nel centro della città di Hanoi, la capitale del Vietnam. Effettivamente è di primaria importanza per valore paesaggistico, culturale, ricreativo. E’ uno specchio di acqua dolce naturale. Lo circonda un parco stupendo. Il pittoresco centro storico (a nord) è animato da venditori con bancarelle lungo i vicoli. Invece, il Quartiere Francese (a sud ed a est) è caratterizzato da edifici eleganti affacciati su ampi viali alberati.

L’incantevole lago Hoan Kiem è in una posizione decisamente panoramica tra le migliori di Hanoi. Per spiegare: è un residuo del Fiume Rosso. Esso deviò il percorso a est del centro città. Ciò avvenne nell’ultima decade del XV secolo. Le acque del lago sono di un’insolita tonalità verdastra. In verità appare chiara o scura a seconda della luminosità del cielo che vi si riflette.

E’ frequentato sia da residenti locali, sia da turisti, dal primo mattino a sera in ogni stagione. All’alba giovani e adulti vietnamiti allineati in diverse fila si dedicano ad attività sportiva di vario genere a livello individuale o in gruppo. Praticano con impegno arti orientali tradizionali come lo yoga e il tai-chi, oltre a ginnastica aerobica, jogging. Di sera le coppie di innamorati prediligono di solito romantiche passeggiate lungo le rive del lago.

Il Centro di Informazione Culturale Hoan Kiem dedica due piani di spazio espositivo a mostre e informazioni sul lago, mentre il terzo piano è suddiviso in sale conferenze e laboratori di gestione.

Tempio Ngoc Son e Thap Rua

La riva all’estremità settentrionale del lago Hoan Kiem è collegata all’isoletta di Jade dal ponte Cau The Huc (Ponte della Luce del Sole di Mattina). E’ di legno tinteggiato di colore vermiglio in stile vietnamita assolutamente classico. La piccola isola è sede del Tempio Ngoc Son (Tempio della Montagna di Giada). Risale al XVIII secolo. Dal 2013 è un Monumento nazionale speciale del Vietnam. A dire il vero, il lago Hoan Kiem e il Tempio di Ngoc Son sono i simboli della città per i residenti di Hanoi.

Vicino al centro del lago si trova un isolotto con la Thap Rua (Torre della Tartaruga). E’ una costruzione del 1886. Si tratta di una stupa alta quasi 9 metri. In realtà rappresenta il simbolo dell’unità patriottica del popolo vietnamita.

Storia e leggenda del lago Hoan Kiem (Hanoi)

Ad Hanoi si diffuse una leggenda sul lago Hoan Kiem denominato Ho Hoan Kiem in Vietnam. Si basa su avvenimenti storici di epoca medievale. Dal 1424 al 1428 il ribelle Le Loi condusse un’armata in azioni di guerriglia. Infatti, egli voleva ottenere l’indipendenza dall’Impero Cinese della dinastia Ming invasore del Dai Viet. Questa era l’antica denominazione della parte settentrionale dell’odierno Vietnam. Ma dall’imperatore cinese Ho Quy Ly lo denominò nuovamente Dai Ngu nel 1400. L’eroe Le Lợi (1385-1433) fu incoronato imperatore del Dai Viet nel 1428. Egli fu il primo della seconda dinastia Le. Ritrasferì la capitale nella città di Thang Long. E’ l’odierno sito dell’antica cittadella imperiale nel centro di Hanoi.

Secondo le leggende, Le Lợi aveva trionfato combattendo con una spada magica ricevuta appositamente da Kim Qui (dio Tartaruga d’Oro). Un giorno l’imperatore Le Loi andò in barca nel lago Luc Thuy (Acqua Verde) nella città di Thang Long (Drago Nascente). All’improvviso, dalle acque del lago emerse una grande tartaruga acquatica. Quindi, essa sottrasse la spada magica all’imperatore e si inabissò. La tartaruga e la spada non furono più ritrovate. Ritenendo che la spada fosse stata ripresa da Kim Qui, l’imperatore denominò il lago Ho Hoan Kiem (Lago della Spada Restituita). Questa leggenda viene riproposta nello spettacolo del repertorio del tradizionale Teatro delle Marionette sull’acqua di Thang Long (Mua Roi Nuoc). E’ affacciato sul lago Hoan Kiem di fronte al centro storico di Hanoi.

Related Posts

Lascia un commento