Aruba, Caraibi

Malmok Beach (Aruba), Malmok: barriere coralline e relitti

Spiaggia con albero

Malmok Beach (Aruba), Malmok, Noord: nuoto, snorkeling, immersioni subacquee e pesca

Malmok Beach è una spiaggia vicino alla punta nord-occidentale dell’isola di Aruba (nazione membro autonomo dei Paesi Bassi). E’ una stretta striscia di spiaggia con sabbia bianca e ciottoli lungo una scogliera nell’area di Malmok. Si trova nel distretto di Noord. Dista circa 4 km verso nord dalla lunga zona turistica di Palm Beach.

A Malmok Beach, una serie di sporgenze calcaree pianeggianti sono interrotte da due piccole insenature in gran parte sabbiose. Sono di fronte a un elegante quartiere residenziale immerso nel verde. Malmok Beach è frequentata ad Aruba per la balneazione e per sport acquatici. In particolare snorkeling vicino a riva, immersioni subacquee, pesca nel Mar dei Caraibi. Ma anche windsurf (per principianti) al soffio della brezza marina. Le limpide acque poco profonde sono di solito calme. Assumono tonalità sfumate dal turchese al verde smeraldo. Favoriscono innanzitutto eccellenti nuotate, oltre a snorkeling presso barriere coralline e relitti di navi affondate.

La spiaggia di Malmok Beach (Aruba) è priva di strutture turistiche, eccetto ombrelloni di paglia. Però è dotata di un ampio parcheggio. E’ raggiungibile in automobile, in taxi oppure a piedi percorrendo la strada principale che conduce a Faro California. Molti arrivano via mare a bordo di barche a vela e catamarani.

Malmok Beach (Aruba): relitti di navi affondate

Relitto nave Baboo

Ad Aruba, dalla superficie dell’acqua della laguna antistante Malmok Beach fuoriesce il relitto di nave. Si tratta dello scafo arrugginito della nave Baboo. Fu affondata intenzionalmente più al largo anni fa per creare una barriera corallina artificiale. Il relitto è in seguito riemerso a 50 metri da riva a una profondità di circa 2-3 metri. Rappresenta un’ottima opportunità per i principianti di snorkeling. Nelle vicinanze a nord del relitto si trova un sito per snorkeling in acque poco profonde. Lì sguazzano in abbondanza banchi di pesciolini.

Nave mercantile SS Antilla diventata Nave Fantasma di Aruba

Sul lato sinistro della baia di Malmok si trova il relitto della nave mercantile tedesca SS Antilla. Ai giorni nostri, è soprannominata la Nave Fantasma di Aruba. Per la sua lunghezza di 122 metri è uno dei relitti più imponenti nei Caraibi. Giace a 18 metri di profondità, però una parte di scafo emerge dalla superficie dell’acqua. E’ diventato una barriera corallina artificiale. Coperto di coralli e di spugne colorate, attrae molte specie di pesci tropicali, aragoste e tartarughe marine. La zona è priva di forti correnti marine, quindi è un’attrazione per subacquei di ogni livello.

Varata nel 1939, la nave mercantile SS Antilla fu affondata nel 1940. In origine navigava come cargo per trasporti commerciali tra la Germania e la regione dei Caraibi. Durante i primi anni della Seconda guerra mondiale, l’Antilla trasportava rifornimenti ai sottomarini al largo delle coste del Venezuela. Concessero alla nave di attraccare sull’isola di Aruba, che all’epoca era membro delle Antille olandesi. Inizialmente neutrale, Aruba si unì agli Alleati dopo l’invasione dei Paesi Bassi da parte della Germania nel 1940. Invece di arrendersi agli Alleati, il capitano e l’equipaggio dell’Antilla incendiarono e fecero affondare la nave nelle acque al largo della costa di Aruba, nelle vicinanze di Malmok Beach.

Related Posts

Lascia un commento